L’Acido Citrico o E330, un additivo alimentare che abbiamo abbandonato nella sua forma industriale

3 mesi ago  •  By  •  0 Comments

L’acido citrico è un additivo alimentare naturale presente in natura (in primis agrumi e più in generale molti tipi di frutta) che è molto difficile da reperire “al naturale” nelle grandi quantità necessarie alla produzione di alimenti a livello industriale, per cui si ricorre all’E330, la sua versione industriale.

L’E330 cosa è?

cristallo-di-acido-citrico-e330È un additivo alimentare incolore, porta il numero di Omologazione Europea E330.
Nella produzione alimentare è usato come antiossidante, come regolatore di acidità e come conservante: previene i cambiamenti di odore, colore e gusto.

In passato era estratto solo da agrumi perché in quantità maggiore e per semplicità di estrazione. Tuttavia l’acido citrico è presente in molti tipi di frutta anche se, attualmente è prodotto artificialmente (E330) con materie prime zuccherine come il mais o la melassa che fungono da base per una muffa, “Aspergillus Niger” dalla quale è possibile ricavare acido citrico in grandi quantità.

In questo caso c’è la possibilità che i microrganismi siano geneticamente modificati (OGM). Inoltre, le soluzioni nutritive su cui cresce la muffa potrebbero essere state parzialmente trattate con antibiotici per prevenire l’infezione da batteri.

Proprio per questo motivo, nei nostri prodotti non utilizziamo additivo E330 prodotto con queste tecniche, ma solo vero succo di limone naturale al 100%.

La Valle Degli Orti fa parte di FRoSTA, che sin dal 2003, ha rinunciato costantemente agli additivi alimentari artificali, in base ad un requisito autoimposto di “purezza”, chiaro nel principio “100% la scelta naturale”, mission e vision dell’azienda: esaltatori di sapidità, aromi, coloranti o altri additivi sono stati esclusi dai nostri prodotti, anche quando non dichiarati.

Questo principio è valido anche per tutti gli ingredienti, e poiché alcuni di questi non sono disponibili senza additivi, li abbiamo eliminati dalle ricette.
È il caso delle olive nere, per esempio, che spesso subiscono un processo di colorazione estremamente complesso o dei solfiti presenti nel vino, per questo motivo non abbiamo prodotti con questi ingredienti.

L’acido citrico E330 è nocivo?

A differenza di quello naturale, prodotto dai limoni per esempio, e che ha una serie di benefici riconosciuti, quello prodotto attraverso l’uso di muffe ha una serie di controindicazioni soprattutto in caso di sovradosaggio:

  • Può scatenare reazioni allergiche. Ci sono alcune persone che hanno forti intolleranze con l’E330.
  • Il consumo costante può aumentare il pericolo di danni ai denti.
  • L’E330 può aumentare l’assorbimento di piombo e alluminio nel sangue. È quindi sconsigliabile utilizzare fogli di alluminio nell’uso del forno e della griglia con cibi acidi o salati.

L’uso dell’additivo E330 nei cibi e nelle bevande.

L’E330 è autorizzato per quasi tutti i prodotti alimentari senza limiti massimi. Gli alimenti che possono contenere acido citrico includono:

  • Prodotti di pasticceria
  • Gelati
  • Pasta
  • Marmellata
  • Gelatina
  • Le bevande analcoliche
  • Succhi di frutta
  • Formaggio
  • Prodotti di carne
  • Frutta e verdura confezionata
  • Dessert
  • Prodotti in scatola
  • Cibi pronti
  • Alimenti per l’infanzia, cosmetici e prodotti farmaceutici.

Alcuni prodotti ricchi di acido citrico naturale sono:

  • Ribes
  • Mele
  • Amarene
  • Pere
  • Limoni
  • Arance
  • Pompelmi

L’acido citrico E330 è considerato innocuo, ma è comunque sconsigliato un consumo frequente e soprattutto eccessivo: nessuno studio ufficiale ha rilevato direttamente effetti nocivi, anche se alcune persone sono intolleranti a questo additivo alimentare e un suo sovradosaggio

Esistono valori limite o valori ADI per questo additivo alimentare?

La dose giornaliera accettabile (o DGA), (traduzione dall’inglese di “Acceptable Daily Intake” abbreviato in ADI), è un valore utilizzato in Tossicologia e rappresenta la quantità tollerabile di una sostanza che un uomo, in base al suo peso, può assumere giornalmente e per tutta la vita senza effetti avversi riconoscibili secondo lo stato attuale delle conoscenze, per l’additivo E330 non è stato specificato alcun valore ADI.